Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2017

La TV

L'apparecchio televisivo non è quel coso che avete oggi nelle vostre abitazioni, spesso pochi millimetri ed attaccato al muro come se fosse un quadro.
Il vero televisore era un cubo di legno e bachelite, pesante come una stufa di ghisa. Dentro si svelava un mondo fatto di valvole termoioniche ed elettroni sparati dentro un tubo catodico. Roba da Enrico Fermi ed i suoi ragazzi di via Panisperna. Davanti pochi tasti, quello per l'accensione, quello del primo canale e quello del secondo. Tra di essi un diodo fluorescente che diventava di colore verdino prima che apparissero le immagini sullo schermo rigorosamente 4:3 e 28 pollici. C'era sempre della "suspance" nel rituale della messa in opera dell'apparecchio televisivo: tra l'accensione e l'apparizione delle immagini correvano diversi secondi, se non minuti. Le valvole, inoltre, avevano la vita media delle farfalle: i continui sbalzi della tensione elettrica le fulminavano alla velocità della luce, è il cas…