Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2014

Lettera alla professoressa

Cara Professoressa Molinaro, in questi ultimi anni non ho fatto altro che pensare alle parole che dicesti a mio padre, mentre stavo sostenendo l'esame di maturità. Avresti voluto che io continuassi studi umanistici, intravedendo in me una maggior propensione per le materie letterarie. Non ti diedi retta, mi iscrissi a Scienze Statistiche e poi mi sono fatto assumere in una multinazionale informatica. Credevo, così facendo, di ottenere quell'indipendenza economica che mi avrebbe reso finalmente un uomo libero e felice. In realtà avevi ragione tu, come sempre. Dopo trentaquattro anni ho la certezza di essere diventato uno schiavo e di aver inferto un colpo micidiale alla mia felicità. Mi sento in colpa, professoressa, non tanto per aver dissipato quei quattro talenti che il destino mi ha dato, ma per averti delusa ed ignorata. Fortunatamente, ad un certo punto della mia esistenza, è arrivata una malattia speciale. Se la sai ascoltare ti indica che la maschera costruita sul tuo …

La primavera

Il cammino di Andrea non è una linea retta. Ci ha abituati ad alti e bassi: momenti di lucidità e periodi di lontananza dal mondo reale. L'ultimo periodo buono è durato parecchio, alcuni mesi. In questa fase Andrea ha saputo darci delle prove di proprietà linguistiche e comportamentali confortanti. Ma questa primavera, come tutte le primavere di Andrea, è momentaneamente terminata. Sono tornati i movimenti e le frasi stereotipate, le ansie invincibili. E quel suo sfuggire dal presente che lo rende prigioniero dei suoi incubi peggiori. Interiormente speravamo si fosse innescata un onda lunga, una fase di serena e duratura quiete intellettiva. Ma i miracoli non esistono, non per noi, non per lui. A noi non è consentito godere di quella meravigliosa noia quotidiana, del normale dipanarsi della vita di tutti i giorni. Noi dobbiamo affrontare draghi imponenti e minacciosi che hanno la forma della precarietà del lavoro, delle malattie fisiche e mentali delle persone che più amiamo. Arr…