Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2013

Le spalle fragili

In genere non invidio nessuno. Per principio. Non mi fa star bene sapere che a qualcun altro le cose stanno andando a rotoli. Ma oggi farò un'eccezione: invidio profondamente chi sa scrivere. Sì questa sera mi è venuta una gran voglia di essere uno scrittore, di quelli bravi, che sanno scrivere libri di centinaia di pagine. E che inventano storie interessanti, descrivendole con uno stile asciutto ma contemporaneamente coinvolgente. Quelli che ne sfornano uno all'anno e che vincono un sacco di premi letterari. Insomma stasera vorrei esser un clone di Ernest Hemingway e Mikhail Bulgakov. Con punte di Franz Kafka e James Joyce quanto basta. Ed invece sono su un blog che nessuno legge, conosco forse cento parole di senso compiuto ed ho uno stile che riecheggia i componimenti scolastici di terza elementare. La colpa sta nella mia scarsa autostima e nel fatto che non leggo un libro da almeno dieci anni. E poi la mia vita è di una noia inverosimile. Cosa mai potrei raccontare se non…